Il successo. Un assioma.

Il successo. Un assioma, dipendente dalla comunicazione.

Qualche giorno fa mi è capitato di legge un articolo di Riccardo Scandellari, relativo all’assioma del successo, nel quale l’autore distingue opportunamente gli obiettivi interni (che dipendono da te e puoi controllare) dagli obiettivi esterni (che non dipendono da te e non puoi controllare). L’articolo lo trovate qui al seguente link https://www.skande.com/assioma-del-successo-201910.html

Volendo estendere un pò il ragionamento relativo ai fattori interni quindi il successo può arrivare se:

  • lavori, lavori, lavori
  • ottieni risultati, lavori, migliori ancora i risultati
  • lavori, sbagli, correggi e torni a migliorare
  • se sei coerente
  • se sei onesto e trasparente
  • se sei competente, aggiornato e in formazione continua…

tutti fattori che indubbiamenti si possono controllare.

E poi interviene la comunicazione. Infatti anche nel personal branding, tra gli obiettivi esterni la percezione e l’opinione che gli altri avranno di voi dipenderà molto da come si comunica. Si sa però che nella comunicazione tra emittente (del messaggio, cioè voi) e ricevente (del messaggio, cioè il resto del mondo) esistono dei fattori di disturbo, dei rumori ambientali, che possono annullare, depotenziare o addirittura distorcere e invertire gli obiettivi della comunicazione stessa. Anche qui la comunicazione diventa pertanto variabile critica e delicatissima, in grado di fare la differenza e portare o meno al successo.