NON MALTRATTATE I VOSTRI MARCHI

Accade spesso.

Accade che ti chiamino per una consulenza. L’attività è appena partita oppure accusa da un pò di tempo i colpi della crisi e si affanna a trovare uno spazio di mercato che sia profittevole e duraturo nel tempo.

Accade che cominci ad analizzare, a progettare, a preventivare. E a rifarlo più volte a causa di ripensamenti, dubbi, paure.

Accade di scontrarsi sui prezzi. Piccole e grandi realtà che purtroppo non hanno la più pallida idea di quanto costi fare del buon marketing.

Accade di scontrarsi sui principi di fondo. Visioni diverse che richiedono approcci diversi, piccole rivoluzioni necessarie per cambiare, per svoltare il modo di fare business.

Accade sovente di vedere i marchi maltrattati. Anche da aziende dalle quali non te lo aspetti. Ma succede più spesso di quello che si possa immaginare.

Ma quello che non deve mai accadere è contraddire il marketing. Non è complicato. Basta avere un pò di apertura mentale e disponibiltà al confronto.

Marketing vuol dire posizionamento, quindi strategia, quindi branding, quindi una serie di attività che realizzino i vostri obiettivi. Se non siete una marca, sul mercato non vi noterà nessuno. Se non fate le mosse giuste, sul mercato non vi apprezzerà nessuno e nessuno vi sceglierà rispetto ai concorrenti. Contraddire i principi del marketing vuol dire esporsi prima o poi ai contraccolpi del mercato, mostrare il lato debole ai concorrenti, scegliere dalla parte sbagliata dell’impresa, non crescere, farsi dimenticare, sopravvivere, fallire.

Delegare il marketing è pericoloso, costruire il marketing all’interno è complicato.

Accade spesso di rivolgersi a qualcuno per farsi aiutare. E’ un passaggio delicato. Per chi si affaccia per la prima volta il rischio è trovare di fronte bravi imbonitori. Ora, per evitare di fare scelte sbagliate, è sufficiente sottoporre chiunque si presenti alla vostra porta a questa semplice griglia:

  • Esperienza. Da quanti anni si occupano di marketing? Con quali successi?
  • Reputazione. Oggi non è difficile assumere informazioni su chiunque. Informatevi. Chiamate uno o più dei loro clienti e fatevi dire cosa ne pensano…
  • Struttura. Come è organizzata l’attività? E’ un freelance? Sono due persone che si occupano di tutto oppure c’è un vero e proprio team dietro?
  • Metodo. Qual è il loro approccio al marketing? Se non conoscete il marketing in questa fase potrebbero raccontarvi di tutto. In realtà non esistono differenti approcci. Ne esiste uno solo. E se lo incrociate, nella vostra vita di impresa e di imprenditori, dovreste essere in grado di riconoscerlo.

Filtrandoli attraverso le maglie di questa griglia, che saranno tanto più strette quanto più siete bravi e attenti nel vostro lavoro, vedrete che saranno molto pochi i consulenti e le agenzie ad uscirne indenni.

Un ultimo consiglio. Scegliere il prezzo o le tariffe più basse non è sempre una buona idea!